È stato un lungo week end, fatto di gioia, di sorrisi, di famiglia, di festa e di amore. Ma anche di neve, freddo stufa accesa ed influenza. Proprio così, mi sono beccata una bella faringite con placche alla gola e febbre altissima che mi ha costretta a star chiusa in casa tutto il week end e anche i prossimi giorni.. Un rimedio perfetto per la cena? I CANEDERLI.  Un tipico piatto alto atesino, un piatto povero e ricco allo stesso tempo. Della tradizione contadina, composto da ingredienti poveri: pane raffermo, uova, latte e formaggio.

Ne esistono tante varianti, con lo speck, con gli spinaci oppure con il formaggio, ovviamente rigorosamente di malga! E quindi, viste le sere fredde di questi giorni e la famiglia a cena da me, ho deciso,nonostante l’influenza, di preparare i canederli al formaggio per tutti.

Ingredienti per 8 canederli:

150 gr di pane raffermo e tagliato a dadini

40 gr di farina

100 ml di latte

2 uova

80 gr di formaggio di malga tagliato a cubetti

mezza cipolla

prezzemolo

sale e pepe

Preparazione

Iniziate a far rosolare la cipolla in un cucchiaio di olio. In una ciotola mettere il pane, la farina, il formaggio e la cipolla. Amalgamare bene tutti gli ingredienti. Sbattere in una ciotola a parte le uova con il latte, il sale, il pepe e il prezzemolo. Aggiungere i liquidi al composto di pane e farina e unire tutto impastando con le mani. Fai riposare il tutto per circa 10 minuti una volta che gli ingredienti saranno ben amalgamati. Formare con le mani 8 palline, quindi 8 canederli.

Cuocerli a vapore per circa 20 minuti e servirli tuffati in un piatto di brodo di carne o di verdure, oppure servirli con un filo d’olio. 

Stupite i vostri ospiti con un piatto di montagna. Sembrano impossibili da preparare ed invece sarà una gran soddisfazione portarli a tavola!

Potete anche fare tre dosi e preparare tre diversi canederli da servire agli ospiti: uno al formaggio, uno allo speck (aggiungendo lo speck), uno agli spinaci ( aggiungendo gli spinaci lessati)

 

Canederli agli spinaci in brodo.