Secondi,  Senza Glutine

Orata sotto sale

Ferragosto.. Come trascorrete il vostro 15 di agosto? Per me questa giornata ha sempre rappresentato la fine dell’estate.. Non so quale sia il motivo, però ho sempre pensato che arrivato Ferragosto sarebbero finite tutte le vacanze, si sarebbe tornati presto a scuola, sui libri per gli esami della sessione di settembre, ai maglioni e al calare del sole nel tardo pomeriggio. Oggi è una bella giornata, sono qui in montagna con la famiglia e stiamo trascorrendo delle bellissime giornate, fatte di risate, coccole, divertimento e buon cibo. Non voglio pensare che l’estate finisca presto, non voglio più vedere Ferragosto come la fine delle ferie, anche se di fatto è così. Oggi voglio solo sorridere, perché questo ultimo anno è stato povero di sorrisi, e allora voglio solo sorridere pensando che anche se arriverà il lungo inverno, sarà migliore di quello trascorso.

Ma basta con questi pensieri.. voglio lasciarvi la ricetta della mia Orata sotto sale. L’ho preparata con voi su Instagram e in molte mi avete chiesto la ricetta.. Perciò eccovi accontentate.

Ingredienti per 2 persone: 

2 orate medie

500 gr di sale grosso

prezzemolo

limone

sale e pepe

Preparazione 

Vi consiglio di andare in pescheria a prendere il pesce. Che sia fresco e pescato. La miglior cosa, anche se ormai di orate pescate se ne trovano ben poche in città, soprattutto al nord, come da me.

Assicuratevi che il pescivendolo vi pulisca il pesce delle interiora, così da limitare il lavoro sporco per voi… Versate su una teglia da forno ricoperta da apposita carta una bella manciata di sale uniforme. Adagiate il pesce e con il restante sale ricopritele del tutto. Ora infornatele a 200 gr per 40 minuti in forno già caldo.

Alcune di voi mi hanno anche consigliato di ricoprire il pesce con la carta stagnola, così da esser certi che il pesce non rimanga troppo asciutto. La prossima volta proverò. Grazie del consiglio. Comunque vi assicuro che anche così facendo il pesce rimarrà succoso e buonissimo.

Trascorsi i 40 minuti tirate fuori il pesce dal forno e vedrete che il sale avrà formato una crosticina bella compatta. Ora arriva il lavoro più noioso, ovvero pulire il pesce ed eliminare la pelle con le lische ricavandone la polpa.

Trasferite tutta la polpa in un piatto da portata e condite con limone, prezzemolo e un filo d’olio.

Io non metto mai il sale, in quando condito così il pesce riesce già ad essere ben saporito. Servite ancora caldo e vedrete che farete un successone!

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *